This website is using cookies
We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on this website.
EN / HU
User's name / E-mail address

Password

I lost my password
 
 
 
Translator: Krivácsi Anikó
Date: 2006
Page count: 360 pages
Format: B/5
ISBN: 978-963-9548-79-4
Category: from Italian
Series: Homo religiosus

Original price: 3500 Ft

Il credente nelle religioni ebraica, musulmana e cristiana
Trattato di Antropologia del Sacro, 5.

 

Il Trattato di antropologia affronta le tre grandi religioni monoteistiche dal punto di vista del credente, non senza che il direttore dell’opera collochi i progenitori di Abramo nel contesto generale del cammino millenario dell’umanitŕ a partire dalla cultura di Olduvai in Africa, per giungere in Palestina, e anche che Luigi Cagni abbia delineato la religiositŕ di Sumer e di Babilonia.
L’Antico Testamento č svolto da Henry Cazelles, il giudaismo e la vita ebraica da Pierre Lenhardt, mentre l’uomo nel Nuovo Testamento e la nascita di un’antropologia cristiana sono delineati, rispettivamente, da Rinaldo Fabris e da Paul Hubert Poirier. Il fedele musulmano č opera di Roger Arnaldez.
Julien Ries nelle conclusioni tematizza il sacro e la santitŕ nella vita del credente ebreo, cristiano e musulmano.
Il Trattato di Antropologia del Sacro č un'opera in dieci volumi diretta dal grande storico delle religioni Julien Ries. Scopo fondamentale č la comprensione dell'uomo come soggetto dell'esperienza del sacro. L'Antropologia religiosa ne studia la struttura fondamentale, la coscienza e l'attivitŕ, tramite molteplici tracce e documenti che l'Homo religiosus ci ha lasciato, dal Paleolitico a oggi, come espressione del suo rapporto con una "realtŕ assoluta" che trascende questo mondo ma che vi si manifesta.

RECOMMENDED BOOKS
Original price: 2900 Ft
Original price: 1900 Ft
Original price: 1800 Ft
Original price: 1800 Ft
Original price: 2790 Ft